In Cile, finalmente!

Mi imbarco dopo aver indugiato nella sala d’aspetto fin troppo a lungo.

Prendo confidenza con la Business Class di un volo intercontinentale, attenta fin nei minimi dettagli e prodiga di comodità e … cibo 🙂

Iniziano col portare uno champagnino di benvenuto

e proseguono con elaborati antipasti e la cena vera e propria, il tutto accompagnato da ottimi vini francesi

Essendo partiti poco prima di mezzanotte, il sonno arriva rapido e sfrutto la magnifica poltrona che si trasforma praticamente in letto

Faccio amicizia con il mio vicino, un belga con la passione della moto che lavora nel campo del riso e che si rifornisce anche in Italia nelle risaie piemontesi. Si sta recando in Cile per verificare la possibilità di estendere gli affari.

Prima di atterrare attraversiamo una forte turbolenza dovuta al maltempo che sta imperversando in questi giorni, poi veloce controllo passaporti, slalom tra tassisti abusivi e non, per andare a prendere l’autobus per il centro fino al terminal Alameda

e, da qui, l’altro bus per Concepcion

Sull’autobus per il terminal Alameda sale anche una ragazza carica di bagagli quanto me, tra cui una enorme sacca lunga più di due metri. É simile a quelle per trasportare le tavole da surf, ma la stagione non é decisamente quella adatta.
Scambiamo due parole mentre facciamo i biglietti per la successiva destinazione: é di Madrid e quelli che si porta dietro sono sci. Allora sì, la stagione é giusta!

Ci auguriamo reciprocamente “Suerte!” e così sia.

Lungo la strada per Concepcion, abbondanti piogge con montagne incappucciate di bianco sullo sfondo

Poco prima di arrivare per qualche km il pullman scompare in un fitto banco di nebbia.
Mi ricorda le pianure e colline piemontesi sotto le Alpi, a novembre inoltrato. Stesso grigio, stesso clima.

Speriamo che andando verso nord migliori presto.

Concepcion, telefonata e Nicola in pochi minuti si materializza dopo mesi (in verità, dopo anni) e centinaia di mail, che emozione!

Sotto una pioggia torrenziale arriviamo nella loro graziossima casa e conosco il resto della famiglia. Che bello, sentirsi in famiglia a migliaia e migliaia di km da casa!

La pioggia continua, sottolineata da potenti tuoni che, a detta di tutti, così forti non si erano mai sentiti da quando abitano lì, 4 anni. Speriamo che il mio “effetto” finisca subito!

Tocco per la prima volta la moto, bellissima ma la domanda sorge immediata e spontanea: ci entrerò qui sopra?!? Quasi scompare sotto la mole dei bagagli …

Cena e crollo a letto, domani si gira per notai e altri uffici!

Grazie ancora di cuore, Nicola e Francesca!! 🙂

2 thoughts on “In Cile, finalmente!

  1. Bene! Vedo che la partenza è avvenuta nel modo miglore ed in gran classe, anzi è il caso di dire in business class! 🙂
    Mi raccomando scrivi che ti seguo; penso sia la prima volta che posso seguirti in near real time 🙂
    Buon viaggio.
    Remo 🙂

  2. Pingback: Da Lisbona a… ? | Nelinkas

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...