Sulla nave per Belem, in attesa (giorno 4)

Oggi faccio colazione nella mensa della nave. Le mie scorte per il mattino sono sufficienti per una sola colazione e se domani arriviamo presto, preferisco usarle in quel momento, in modo da scendere il prima possibile dalla nave.

Nella mensa incontro i due australiani e poco dopo arrivano i belgi. Tutti abbiamo la mente rivolta a Belem. La navigazione è bella, il paesaggio vario, abbiamo fatto diverse conoscenze, ma dopo tre giorni tutti desideriamo scendere a terra.

Sulla nave, villaggio in miniatura, non poteva mancare il pazzerello. Il nostro è un uomo di circa 40 anni, magrissimo, che parla da solo in continuazione e che prova ad attaccare bottone con tutti, senza ricevere attenzione. In linea di massima mi piacciono queste persone perché spesso dicono cose non banali, però questo è piuttosto molesto e soprattutto non capisco una parola di quello che borbotta per cui di solito lo evito senza farmi problemi.
Durante la colazione uno dei passeggeri che dorme nelle amache ci racconta che ieri notte il pazzerello pare abbia provato a buttare nell’acqua uno dei bambini che scorazzano sulla nave e che quindi sia stato legato ad una ringhiera del traghetto. Stamattina è in giro come se niente fosse, parlando da solo come sempre.

Verso metà mattinata raggiungiamo una zona del fiume dove si vedono delle case, per lo più baracche, sparse sulle sponde. Non un vero villaggio, solo case a dividersi la terra. Di fronte, molte barchette e canoe con, prevalentemente, donne e bambini. I bambini agitano le braccia tutti nella stessa maniera: braccia leggermente piegate che alzano e abbassano molto velocemente mentre lanciano delle brevi grida.
Dalla nave qualcuno lancia in direzione delle canoe dei sacchetti con dentro dei viveri. Gli australiani mi dicono che in albergo a Manaus li avevano avvisati di portare cioccolata, caramelle ed altri cibi da dare in questa zona molto povera.

image

image

image

image

image

image

image

Oggi siamo oggetto di frequenti abbordaggi: piccole imbarcazioni, a volte a motore, a volte solo a remi, si avvicinano alla nave, vengono legate agli pneumatici sulle fiancate e i bambini e i ragazzi salgono velocemente a bordo. A volte a vendere qualcosa, molto più spesso semplicemente a chiedere soldi. Dopo un po’, si slegano e tornano alle loro abitazioni.

image

image

image

image

image

Le capanne e le case sulle rive spesso sfoggiano delle parabole satellitari, alimentate molto probabilmente con dei generatori visto che di corrente elettrica non c’è traccia.

image

image

image

image

image

image

Verso metà giornata inizio a peggiorare con il raffreddore: l’aria condizionata della cabina e le docce senza asciugarmi i capelli hanno fatto effetto. Rimedio un paio di pastiglie per l’influenza e torno in cabina, uscendo solo per scattare qualche fotografia e prendere un po’ d’aria. Ecco cosa poteva ancora accadere prima dell’incontro con Caterina: ammalarmi!!

Il tramonto arriva mentre siamo fermi nell’ennesima cittadina. Anche oggi, l’oscurità è squarciata da frequenti lampi, chissà se ci sarà tempesta stanotte.

image

image

Il quarto giorno ormai è passato, non resta che sperare di arrivare presto domani mattina per avvicinarmi il più possibile a São Luis!

– – – – –

Anche tu puoi sostenere la Pollita in questa avventura! Viaggia con noi sulle ali della Pollita, con una cartolina, una foto, una t-shirt e altro ancora!

Usted también puede apoyar la Pollita en esta aventura! Viaje con nosotros en las alas de Pollita, con una tarjeta, una foto, camisetas y mucho más!

Also you can push Pollita in this adventure! Travel with us on Pollita wings, with a postcard, a picture, a t-shirt and much more!

–> http://www.indiegogo.com/projects/nelinkas-around-south-america-dream

Commenta l'articolo

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...