La prima profezia …

… si sta avverando!

Il 17 Maggio avevo scritto: “Ora nell’ordine mi aspetto qualche catastrofe naturale, uno o più attentati e qualche atto violento su turisti.”

Per la prima, pare che ci siamo: Alerta roja por volcán Copahue y ordenan evacuar zona, allerta rossa per il vulcano Copahue, evacuata la zona circostante.

Non c’è che dire, come auto-portasfiga me la cavo piuttosto bene.

Se Qualcuno lassù mi sente … basta così con le profezie, grazie!!

Si procede

Il tempo passa e la partenza si avvicina, questo è un dato di fatto, che però non implica che i problemi si stiano risolvendo 😉

Ancora non è chiaro che fine farà la moto una volta arrivata in Brasile, sempre che ci arrivi, visto che la situazione in Venezuela è meno che mai tranquilla e che il viaggio sarà lungo e periglioso.

Oltre a questo, manca ancora la patente, pare che a Roma occorrano 2 mesi (!!!) per rinnovarla, e a seguire la patente internazionale.

Poi una serie di acquisti che non sto ad elencare.

Ma passiamo a quello che c’è, questo per esempio:

image

Il portachiavi di NelInkas, un dolce e premuroso dono di Caterina, un chiaro invito a “non fare il pollo”!!

Che amore!

Servirà al suo scopo? Vedremo.

Non ho fatto in tempo a dire che …

Non ho fatto in tempo dire che andrò in Sud America che subito la situazione s’è fatta interessante.

Due notizie di ieri, la prima in Bolivia, di scontri e scioperi in tutta la nazione.

E la seconda in Venezuela, sulla violenza dilagante, la crescente penuria di beni di prima necessità e altri indicatori del genere.

Si vede che sto arrivando! Ora nell’ordine mi aspetto qualche catastrofe naturale, uno o più attentati e qualche atto violento su turisti.

Murphy, perchè lo fai?!

É arrivata NelInkas!

E quindi, per ricordare la genesi di NelInkas, stavolta intendo la moto, elenco:

  1. il 10 Maggio 2013: viene acquistata da un rivenditore di Concepcion
  2. il 14 Maggio 2013: viene consegnata a casa
  3. il 15 Maggio 2013: arrivano le targhe

Di fatto con questo la moto è completa, il resto sono documenti e scartoffie burocratiche.

Un GRAZIE a Nicola, un grazie immenso quanto il suo cuore; senza lui questo sogno sarebbe rimasto chiuso nel cassetto della mia anima!

Bene, è giunto il momento di presentarvi NelInkas, una splendida XR125L 🙂

moto

Semplicemente stupenda, spero che se la cavi e che resista alla mia idea e a quello che il Fato ci metterà davanti alle ruote.

Nasce NelInkas

Nasce il sito NelInkas, forse provvisorio forse no, visto che non c’è nulla di più definitivo del provvisorio.

Il nome del blog è un gioco di parole tra Nelik – me medesimo – e gli Inkas, fiero e antico popolo che abitava l’America Latina, destinazione del viaggio che questo sito cercherà di seguire e descrivere il meglio possibile (che non vuol dire “bene” 😉

Per ora è tutto, ciao!