La grande incertezza

o_236052

Eh s√¨, quest’anno il Fato ha deciso di giocarmi proprio un bel tiro… o semplicemente di presentarmi il conto¬†dopo il miracolo dell’anno scorso quando, oltre al periodo di aspettativa di 3 mesi che ero riuscito a prendere, mi aveva graziato allontanandomi dallo stressante progetto su cui stavo lavorando da … non ricordo pi√Ļ quanto.

Tutto sembrava andare per il meglio, poi al rientro in Italia il mio progetto di vita si è dissolto e sul lavoro, nel giro di qualche illusorio mese, sono tornato nuovamente sullo stesso progetto, stressante come prima.

Rewind!

Inizialmente non¬†desideravo tornare in Brasile, non ci pensavo proprio. Poi non so chi mi ha dato l’idea, forse¬†la familiare voce di¬†Nicola che si √® alzata dal lontano Cile o qualcun altro, pi√Ļ vicino.

Fatto sta che in breve ho iniziato ad accarezzare l’idea di riprendere la Pollita, proseguire il giro o forse, pi√Ļ verosimilmente, a chiudere il cerchio.

Sento di avere¬†un conto in sospeso con l’esperienza dell’anno scorso, un discorso da riprendere e da concludere, stavolta, a modo mio. Varcare nuovamente le frontiere dell’anima, con nuovi occhi per√≤.

E quindi la richiesta s’√® fatta ambiziosa: quattro settimane di ferie! E qui √® iniziato il Balletto dell’Indecisione di cui sono stato l’involontaria vittima. Quando? Quante? Domande pressanti rimaste inevase a lungo.¬†Incredibilmente a lungo, fino a marted√¨ scorso, il 22! Pur avendo richiesto, come inizio ferie, il 28 luglio.

Nel frattempo provavo, provavamo a ricontattare Kate, la custode della Pollita. Nessuna risposta ai messaggi, i due telefoni perennemente staccati. La ricerca tramite altre conoscenze, i trucchi per scoprire il numero della portineria del palazzo dove vive.

Le domande, tante. Le risposte, nessuna. Kate è ancora a Recife? La moto è ancora a Recife??? Posso andare senza contattarla e riprendere la moto in autonomia, senza documenti però, visto che sono in Cile? E senza chiavi, visto che non trovo il doppione.

Poi ho ritrovato tutto: Kate, la moto, il doppione e le quattro settimane. Troppo tardi per√≤ … i voli costano 1700/2000 euro, semplicemente troppi. E poi fa freddo! Un conto era, l’anno scorso, partire col freddo e arrivare col caldo. Un altro √®, come accadrebbe quest’anno, partire col caldo e finire col freddo.

E quindi ho escogitato il Piano B: la Grecia, passando dal caro amico che mi invitato da lui, l’amatissima Turchia e perch√© no, la Bulgaria.

Per√≤ dovrei sistemare la Duchessa, farle il tagliando. Ma ormai √® tardi per cambiarle la catena, i fornitori iniziano ad essere chiusi e il tempo per avere il ricambio sarebbe eccessivo. Quindi partirei con la consueta fonte d’ansia, stavolta concentrata nella catena ormai vecchia che potrebbe mollarmi quando meno me l’aspetto.

Ma intanto continuo a guardare i voli per il Brasile, sperando nel miracolo. D’altronde, l’anno scorso √® successo: perch√© non potrebbe ricapitare?